Viaggi in Italia: 5 mete da non perdere in primavera svelate su Instagram

viaggi-italia

Ami viaggiare? Anche tu usi Instagram per trovare ispirazione per i tuoi prossimi viaggi? Ecco quali sono gli instagrammer che forse non conoscevi e devi iniziare a seguire per scoprire delle chicche da visitare.

– LIVASALE – Livasale, instagrammer nata a Salerno e che ora vive a Roma. Appassionata di web, gentile nell’animo e amante dell’Italia: ha reso il suo profilo una vera e propria gallery di chicche imperdibili da visitare. Con un forte focus su Roma dove vive, Livasale in realtà racconta anche tantissime altre città, gite fuori porta e tappe che non dimentica mai di mostrare sia nelle sue stories che nella gallery. Livasale Instagram di viaggi è un profilo da seguire!

– TUSOPERATOR. Ironico appassionato di viaggi, con il suo compagno “Mr G” vanno alla scoperta di autentiche chicche, spaziando tra specialità gastronomiche, giri in barca e città d’arte.

– CAPPELLACCIAMERENDA. Un profilo che mixa “cose da nerd” e viaggi. Puoi scoprire borghi, realtà meno conosciute e la storia più vera delle località da visitare.

– CONUNVIAGGIONELLATESTA. Chiara Carolei è una fantastica fotografa e appassionata di viaggi che durante le sue avventure condivide stories parlate dettagliate con consigli e nomi di locali da provare. Con una forte passione per vino e formaggi, attira l’attenzione grazie alla sua autoironia.

Viaggi in Italia in primavera: 5 mete da non perdere

Sfogliando Instagram abbiamo selezionato 5 destinazioni e qualche chicca imperdibile per la primavera; partiamo dalla prima? Non poteva certamente che essere Roma.

Roma, la città eterna, è una meta romantica perfetta per la primavera ma ideale anche per chi viaggia da solo. Bellissima, in ogni suo angolo trasuda storia tanto che molti la definiscono un museo a cielo aperto. Non importa quante volte tu ci sia già stato, lei ti saprà stupire. Un esempio? Il laghetto dell’Eur dove in primavera puoi vedere fiorire i ciliegi sentendo le atmosfere nipponiche ma anche dove è in progetto la realizzazione di Sea Life, un acquario sotterraneo attualmente non attivo ma che si spera presto aprirà per diventare il più grande d’Italia, superando quindi il primato di Genova. Un’altra chicca? Il Colosseo quadrato, si tratta del Palazzo della Civiltà Italiana e richiama il classico Colosseo nelle arcate ma questa volta presenta un aspetto più lineare dalla pianta quadrata. Progettato nel ’36 è stato inaugurato nel ’40 per poi essere ultimato nel dopoguerra.

Seconda meta imperdibile per la primavera è Salerno: la meravigliosa città sul mare presenta tantissimi punti di interesse tra cui spicca senza dubbio il Castello Arechi che si affaccia sul Golfo e da cui è possibile osservare la Costiera Amalfitana fino ad Agropoli. Altra tappa imperdibile è il Duomo: la cattedrale in stile romanico ha all’interno una cripta da non perdere. Altrettanto suggestivi sono i giardini della Minerva: si trovano a due passi dall’interessante complesso di Santa Sofia e qui oltre ad essere custodito un grazioso orto botanico è possibile passeggiare tra erbe medicinali e molto altro. E che dire poi di un’imperdibile passeggiata sul lungomare? Da qui potrai godere di una vista da cartolina.

Terza meta perfetta per la primavera è Bologna: qui non solo si mangia divinamente, essendo la patria della pasta fresca all’uovo, ma è anche possibile visitare luoghi d’interesse artistico. Parti da Piazza del Nettuno dove potrai vedere la celebre fontana simbolo della città, poi visita Piazza Maggiore dove potrai vedere la suggestiva chiesa di San Petronio, addentrati nel centro storico scoprendo da vicino le torri ed infine passeggia nei giardini Margherita in fiore durante la stagione primaverile.

Come quarta tappa perfetta per la primavera vogliamo segnalare anche una chicca particolare; si tratta di Isola dei Liri. Qui non solo è comparso il celebre cartello “obbligo di baciarsi” ma è anche il luogo in cui compare una tra le dieci meraviglie naturali d’Italia.

Quinta idea per un viaggio in primavera è Vietri sul Mare: dalla Villa Comunale all’anfiteatro Michele Siani, al Museo della Ceramica. Il borgo a due passi da Positano ed Amalfi, fa parte della Costiera Amalfitana e si è distinto sui social per il centro storico caratteristico. La villa comunale viene spesso definita una Parc Guell italiana, grazie alla combinazione di forme e colori che richiama proprio il capolavoro di Gaudì.