città-sassi-matera

Matera è famosa in tutto il mondo, e come potrebbe non essere altrimenti? Questo luogo racchiude in sé storia, cultura, bellezza. Tutti conoscono, del resto, i famosi Sassi di Matera: la città è stata la Capitale della Cultura europea nel 2019. Ma è anche Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco (dal 1993). Questi titoli ci dicono molto su Matera, anche perché i suoi Sassi, le antiche costruzioni che sono state scavate nella roccia, sono diventati un simbolo nel mondo. Parliamo di cosa fare e cosa vedere qui, ma soprattutto perché visitarla e dove alloggiare: la Stone House Matera, un appartamento che si trova proprio nel centro, è una delle più antiche grotte scavate nel tufo, proprio nel cuore dei Sassi.

L’opportunità di dormire in un Sasso

Riusciamo a concepire tale fortuna? Essere turisti a Matera è di certo un’occasione, anche e soprattutto per la possibilità di alloggiare nei famosi Sassi. L’esperienza esclusiva è possibile grazie alla Stone House Matera, che mette a disposizione dei propri ospiti un ampio appartamento, con camera nella grotta, zona benessere con vasca idromassaggio e cromoterapia, ma anche una cucina attrezzata e persino una cantina di vini selezionati, così da rilassarsi dopo una lunga passeggiata alla scoperta della città. Dormire in un Patrimonio dell’Unesco non è certo ciò che accade tutti i giorni, ma siamo qui, in una città che è tra le più antiche del mondo. Sono ovviamente presenti tutti i comfort del caso, e la residenza è a dir poco esclusiva. Una di quelle esperienza da fare almeno una volta nella vita.

Paesaggi unici al mondo

Non esiste un’altra Matera nel mondo. Sappiamo che può sembrare un’ovvietà, ma è anche la realtà dei fatti. Queste case, che a prima vista sembrano poggiate una sopra l’altra, vanno a comporre un paesaggio unico, lo schema di un architetto che mai avrebbe immaginato di creare tale meraviglia. E infatti è il tempo ciò che ha reso Matera quello che è oggi: la natura, l’ingegno dei nostri antenati, che hanno realizzato le antiche abitazioni contadine, oggi spesso ristrutturate e rese più moderne. Ma Matera non ha perso la sua anima, e il suo centro storico è diviso in due Sassi, ovvero il Sasso Caveoso a sud e il Sasso Barisano a nord. Al centro, invece, si trova il rione Civita. E tra le sue viuzze si possono ammirare chiese rupestri, cunicoli, stradine tortuose, ma che raccontano e testimoniano i fasti della città.

Le Chiese Rupestri di Matera

Sono famosissime: le Chiese Rupestri di Matera sono state fondate perlopiù durante l’Alto Medioevo, e naturalmente, proprio come le abitazioni, sono state scavate nella roccia. Premessa: naturalmente sono tante, quindi, durante il viaggio, si può strutturare un itinerario per visitare le più celebri, come la Chiesa di San Pietro Barisano, o ancora la Chiesa di Santa Lucia alle Malve, dove poter ammirare affreschi bellissimi. Anche questa rientra tra le attività da fare a Matera, per scoprire la sua storia e il suo passato, legato ai longobardi, ai bizantini e ai monaci benedettini.

Matera, set a cielo aperto

Gli appassionati di cinema non hanno di certo l’intenzione di perdersi alcuni dei set più belli della storia: Matera è un set a cielo aperto. Come dimenticare La lupa di Alberto Lattuada o ancora Le due sorelle di Mario Volpe? C’è persino la possibilità di fare un tour del famosissimo film di Mel Gibson, ovvero La Passione di Cristo. Lo avevamo detto: qui si respira un’aria magica.

L’ottima cucina

Non possiamo non citare, infine, l’ottima cucina di Matera! Gli amanti delle specialità territoriali qui troveranno sicuramente tanti piatti da provare, ma anche prodotti di una certa rilevanza, come l’olio ottenuto dall’oliva majatica, o ancora il pane di Matera, che ha la certificazione IGP, da abbinare con il salume “pezzente della montagna materana”. Un grande classico? Le orecchiette, rigorosamente fatte a mano, e servite con cime di rapa o sugo di funghi. Per chi apprezza i sapori forti, invece, la pignatta rientra tra i piatti da ordinare.