Tatuaggio ali d’angelo: il significato

Il tatuaggio ali d’angelo non ha un solo significato, bensì molteplici, tra cui:

– desiderio di libertà, di fuga e di indipendenza, in quanto le ali sono l’emblema del volo da un luogo dove non ci si sente a proprio agio;

– orientamento e protezione divina, specialmente negli individui che professano la religione cristiana;

– raggiungimento di un obiettivo significativo e rispetto verso sè stessi. In questo caso in gergo si dice appunto essersi guadagnati le ali, poiché si hanno avuto il coraggio e la capacità di affrontare le avversità della vita;

ricordo di una persona cara scomparsa: quante volte si dice, in caso di decesso, che un determinato individuo è volato in cielo oppure è divenuto un angelo?

Per tale ragione è molto frequente che chi ha subito un lutto opti per un disegno del genere, magari corredato dalle iniziali o dal volto del defunto;

– forza, leggerezza, perfezione e bellezza;

trasformazione: nella magia e nell’alchimia, le ali simboleggiano infatti una fase di trasformazione significativa dell’individuo, il quale accede a una nuova dimensione spirituale;

– le ali d’angelo rappresentano la delicatezza di una farfalla e la potenza di un’aquila;

– aspirazione a raggiungere un traguardo particolarmente difficile e gli angeli sono delle creature capaci di fornire tutto il loro supporto;

– combinazione di vari elementi della terra in un solo soggetto (acqua, aria, fuoco e terra);

– ringraziamento per una grazia ricevuta, basti pensare alla guarigione da una malattia, alla salvezza da un incidente e via discorrendo;

– bellezza: anche se sembra un concetto scontato, non lo è affatto.

Le ali sono infatti un soggetto molto elegante e decorativo, quindi viene spesso scelto per scopo meramente decorativo;

– per celebrare la nascita di un figlio;

– per rappresentare l’anima gemella.

In questo caso vengono coinvolte due persone, le quali si fanno tatuare un’ala ciascuna.

Dove tatuare le ali d’angelo

Affinché il tatuaggio ali d’angelo venga valorizzato al massimo, si consiglia di non optare per una dimensione troppo piccola.

Le parti del corpo preferite di solito sono schiena, collo, nuca, interno del polso, braccio, caviglia, basso ventre e parte posteriore dell’orecchio.

In caso di dubbio si consiglia, prima di decretare la zona definitiva, di effettuare delle prove direttamente presso il proprio tattoo studio di fiducia.

Il professionista può infatti utilizzare un disegno decalcabile da posizionare sulla pelle prima di procedere con la collocazione dell’inchiostro sotto pelle.

Come vengono disegnate le ali d’angelo

Parlando invece delle modalità di raffigurazione delle ali d’angelo, non si ha che l’imbarazzo della scelta, vuoi per la creatività e lo stile del tatuatore, ma vuoi anche per le migliaia e migliaia di soggetti reperibili sui libri, online e sui quadri.

Si può infatti optare per un disegno realistico e dettagliato oppure per un soggetto giocoso in stile cartone animato.

Quest’ultima opzione è particolarmente indicata a chi desidera avere un disegno frivolo e non ama prendersi troppo sul serio.

Qualunque sia la scelta, deve essere dettata solo dal proprio gusto personale senza lasciarsi condizionare dai pareri altrui, perché un tatuaggio è per sempre.