Domande da fare a un ragazzo su WhatsApp?

In vista di un primo appuntamento, si è soliti farsi mille paranoie su cosa fare, come comportarsi, come vestirsi e, più in generale, come fare a rendere il pomeriggio – o la serata – il più piacevole possibile.

Ciò vale ambo i sessi. Sia i ragazzi che le ragazze, infatti, finiscono per farsi problemi in occasione di un appuntamento particolare, specie se la coppia è ancora in una fase di prima conoscenza.

Entrando nel merito delle domande da porre a un ragazzo, la controparte potrebbe trovarsi in difficoltà nell’individuare dei quesiti adatti, frasi e questioni di vario tipo che permettano alla conversazione di… “andare avanti.”

Detto ciò, vediamo quali domande rivolgere a un ragazzo nei vari contesti di riferimento.

Le domande da fare in chat

Impossibile non partire dalle chat, un “non luogo” in cui i giovani – e non solo – sono soliti conoscersi tra di loro. Le applicazioni di messaggistica istantanea sono svariate, tutte ugualmente valide, ma ciò che non cambia è la tipologia dell’approccio per fare conoscenza.

Già, ma come muoversi all’interno di una chat?

L’ideale, specie se ci si conosce da poco, è avviare delle conversazioni che permettano di portare avanti un dialogo “maturo”. L’obiettivo di chi messaggia, tentando di conoscere un ragazzo, deve essere quello di scoprire la personalità della controparte.

A tal proposito, domande ideali da rivolgere nella conversazione riguardano le esperienze e le amicizie strette negli anni passati: “Dove sei cresciuto?”, “Con chi giri?”, “Con chi hai girato?”.

Quelle elencate sono solo degli esempi da tenere in considerazione, e che dimostrano la volontà, da parte di chi scrive, di conoscere il lato più profondo del ragazzo con cui si interagisce.

Le domande per capire se gli si piace

Lo step successivo prevede un ulteriore approfondimento delle tematiche toccate in precedenza.

Si è detto dell’importanza di dimostrarsi interessati/e al passato e al presente del ragazzo; tuttavia, le domande possono anche entrare nel dettaglio, sondando terreni che, di fatto, non sono ancora stati sondati.

L’obiettivo principale, in questa nuova fase della conoscenza, dovrà essere quello di capire se le proprie caratteristiche potrebbero interessare al ragazzo con cui si messaggia.

In quest’ottica, domande basilari potrebbero ruotare attorno alle esigenze del ragazzo stesso: “Che tipo di relazione vorresti intrattenere?”, “Cosa pensi di una relazione seria?”, “Qual è la caratteristica ideale che il tuo partner dovrebbe possedere?”.

Anche in questo caso, come già osservato in precedenza, le possibilità sono svariate. I messaggi, così come le domande vis-à-vis, potranno approfondire al meglio le abitudini del ragazzo, conoscendone i bisogni, i desideri e le modalità comportamentali con le quali egli stesso è solito intrattenere relazioni con le persone desiderate.

Le domande hot da rivolgere a un ragazzo

Un paragrafo a parte lo meritano le domande hot.

Il sesso rappresenta una componente fondamentale nella vita di tutti. Ciò vale, tra gli altri, anche per i giovani, impegnati nella conoscenza e nell’approfondimento dei loro desideri.

A proposito dei ragazzi, le domande da porre in questo ambito serviranno per conoscere, qualora risulti possibile, le esperienze di natura sessuale avute nel passato.

Il fine ultimo dei quesiti, in questo caso, sarà quello di indagare sull’eventualità di sperimentare esperienze sessuali con il ragazzo con cui messaggia, valutandone i bisogni e gli aspetti più piccanti in grado di accendere il suo animo focoso.

Nel dettaglio, le domande da rivolgergli in riferimento al sesso sono svariate: “Cosa ti piace fare maggiormente a letto?”, “Cosa vorresti evitare in un rapporto sessuale?”, “Quali sono le parti femminili che ti piacciono di più?”, “E quali sono i posti più strani in cui hai fatto sesso?”.

In questo caso, forse più che nei precedenti, si ha letteralmente l’imbarazzo della scelta. Gli argomenti a sfondo sessuale interessano sia i ragazzi che le ragazze, talvolta provocando un pizzico di vergogna latente, ma non vi è niente di meglio che tentare di conoscere anche gli aspetti più nascosti del carattere della controparte.

Questo, ovviamente, concerne anche il porre quesiti sul sesso, un comportamento naturale e frutto della volontà di accoppiarsi con la persona desiderata.