Tessuto Zerowaste: le soluzioni di design firmate Trimero

Tessuto-Zerowaste

L’attenzione all’ambiente è sempre più un tema caldo, sono tante le aziende e le attività che scelgono di strizzare l’occhio a questo trend e lo fanno nel modo giusto proponendo innovazione. Soprattutto nel mondo del design, come abbiamo potuto vedere anche da fiere del settore come il Salone del Mobile di Milano, sono davvero tante le novità in questo campo e tra i nomi che brillano e si distinguono c’è Trimero che ha proposto il tessuto zerowaste.

Un classico del design dai tessuti high tech è la novità Zerowaste prodotta da Trimero, azienda made in Italy che si distingue per artigianalità e attenzione all’ambiente.

Il tessuto Zerowaste

Si chiama tessuto Zerowaste la novità di Trimero pensata per poltrone e pouf; si distingue per le sue performance ed è ottenuto dalla lavorazione meccanica di bottiglie di plastica che dopo un processo attento e innovativo viene trasformato in filato permettendo non solo il riciclo delle bottiglei di plastica ma anche di creare un prodotto di design senza utilizzare prodotti chimici.

Zerowaste è una proposta Trimero ed è 100% made in Italy; oltre a ridurre lo spreco di acqua del 94% e le emissioni di Co2 del 32% anche l’energia viene risparmiata fino al 64%! Oltre a fare bene all’ambiente, il prodotto si distingue anche per essere fiamma ritardante, antimacchia, antibatterico e impermeabile. Queste proprietà rendono divani e altri elementi d’arredo creati non solo comodi e pratici ma anche sicuri tanto da poter essere usati sia dentro casa che all’esterno.

La collezione con tessuto Zerowaste di Trimero comprende la poltrona Milano, il Pouf Capri, il sacco poltrona Firenze, il pouf Ischia, il sacco poltrona Venezia e Taormina. I nomi dei prodotti evidenziano ancora una volta quanto il prodotto 100% made in Italy sia strettamente legato alla Penisola tanto da omaggiare alcune delle località più belle.

Trimero dimostra grande impegno verso l’ambiente e lo fa collaborando con OneTreePlanted e Plasticbank; infatti per ogni acquisto che i clienti fanno tramite Trimero viene fornito un supporto concreto nella pulizia degli oceani e nella riforestazione. In poche parole: ad ogni acquisto viene piantato un albero con il nome dell’acquirente.

Chi è Trimero

Trimero è un marchio di arredamento e design italiano; l’idea nasce nel 2019 quando uno dei fondatori sceglie di tornare in Italia dopo aver lavorato all’estero per alcui anni. Con vent’anni di esperienza sulle spalle ma la stessa voglia di sperimentare unendo estetica a praticità ecco che nasce Trimero Living nel 2021.

Specializzata nella produzione di tessili ed elementi di design made in Italy, l’azienda italiana non solo si concentra sull’attenzione al piante e all’impatto che le produzioni hanno su di esso ma anche su artigianalità e italianità. In poche parole i prodotti che possiamo acquistare sono belli, sostenibili, artigianali e di ottima qualità.

Design Green: il trend

Il mondo sta diventando più green, letteralmente. Il design green è una tendenza che ha lasciato il segno nei settori della moda, della casa e del design dei prodotti. Implica l’uso di materiali naturali, la riduzione dell’utilizzo di acqua e dei fertilizzanti chimici, il riutilizzo dei prodotti, la riduzione dei rifiuti attraverso il riuso o il riciclo e la riduzione dell’impronta di carbonio dei processi e dei materiali utilizzati per produrre i prodotti. Il design green è una tendenza che porta l’attenzione sul pianeta offrendo soluzioni per una vita ecologica.

La tendenza è nata dall’esigenza di sensibilizzare le persone su tematiche come la salvaguardia dell’ambiente; la plastica per esempio, è un materiale che è stato messo al bando soprattutto nella sua versione usa e getta. Ma gettare tutti i rifiuti di plastica in un colpo solo non aiuta certamente il pianeta; provare a dargli una seconda vita, riutilizzandoli grazie a lavorazioni elaborate può essere una soluzione. Questo è proprio l’obiettivo di Trimero Living che con il suo progetto del tessuto Zerowaste ha conquistato l’attenzione degli appassionati di design ma non solo.