Posizioni short in borsa: come guadagnare quando il mercato scende

Posizioni short in borsa

Le posizioni short sono molto importanti per la finanza, soprattutto in momenti di incertezza come quelli che stiamo vivendo ora. Hanno il potere di influenzare i prezzi dei titoli azionari e possono essere utilizzate per proteggere il portafoglio dalle perdite. In questo articolo vogliamo spiegare di cosa si tratta, come funziona la vendita allo scoperto e svelarti un portale dove vengono pubblicate le posizioni short di borsa italiana, così da avere tutto sotto mano graficamente.

Cosa sono le posizioni short in borsa

Le posizioni short in borsa indicano la vendita di titoli azionari che non si possiedono, con l’intento di riacquistarli più avanti a un prezzo inferiore. Si tratta quindi di una strategia speculativa finalizzata alla realizzazione di profitti, grazie all’effetto leva. La posizione corta viene generalmente utilizzata dai trader per proteggersi da eventuali ribassi del mercato e puntare a guadagnare quando i prezzi scendono.

Le posizioni short in borsa consentono di trarre profitto da un ribasso del mercato azionario, grazie alla stipula di un contratto futures. In pratica, il venditore allo scoperto incassa la differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita nel momento in cui chiude la posizione.

La vendita allo scoperto in Borsa è il contratto che regola questa operazione finanziaria. In pratica, si vende un titolo azionario che non si possiede ancora, in attesa di riacquistarlo (o farselo prestare) a un prezzo più basso per poi rivenderlo nuovamente e incassare la differenza.

In altre parole, lo short seller pensa che il prezzo dell’asset che sta vendendo scenderà in futuro e quindi vende adesso per poi riacquistarlo a un prezzo più basso in futuro. Questo tipo di operazione può essere effettuata su titoli azionari, materie prime, valute estere e indici di borsa.

Come guadagnare quando il mercato scende? La tecnica della vendita allo scoperto

Si può guadagnare anche quando il mercato è in ribasso? Certo che sì! Ci sono diverse strategie per guadagnare quando il mercato scende, la più famosa delle quali è lo short trading. Questa particolare tecnica di investimento consente di guadagnare quando i mercati sono in calo, vendendo azioni che si prevede saranno declassate e riacquistandole poi a un prezzo inferiore. In questo modo si ottiene un profitto dalla differenza tra il prezzo di vendita e quello di riacquisto. Lo short trading non è certamente la strategia più adatta ai principianti: bisogna infatti avere una buona conoscenza dei mercati finanziari e saper individuare le azioni da shortare.

Tradingtool, il portale con la classifica dei titoli di borsa italiana più shortati

Vuoi provare anche tu a guadagnare con la tecnica della vendita allo scoperto? Ti incuriosisce la possibilità di shortare azioni? Vogliamo suggerirti un portale: si tratta di Tradingtool, sito web che si distingue per la pubblicazione di classifiche con i titoli di borsa italiana più shortati. Non solo vengono pubblicati a modalità classifica ma vengono anche rappresentati con grafici per rendere il tutto molto più comprensibile e chiaro otticamente.

Se vuoi iniziare questa tipologia di investimento, il portale è assolutamente necessario. Potrai infatti ottenere tutte le news legate ai mercati finanziari e in special modo quelli italiani; Tradingtool diventa il tuo migliore alleato per elaborare una strategia ad hoc per poter fare trading grazie agli strumenti più moderni e completi.

La sezione grafica è particolarmente interessante e si divide in:

  • Grafici indici borsa per tenere sott’occhio tutto l’andamento globale, così da comprendere le tendenze principali.
  • Grafici forex. Per chi desidera individuare i trend principali senza perdere tempo, andando a colpo sicuro.
  • Grafici Commodity. Per chi vuole progettare al meglio le proprie operazioni di trade e può visualizzare così tutto in un’unica pagina.