Il preventivo dell’elettricista ha costi variabili. Ti spieghiamo perché e come valutarli

Come leggere il preventivo dell’elettricista? Non è una domanda di poco conto, anche perché attiene a una fase importante: la scelta del professionista. Leggere correttamente il preventivo significa riuscire a contestualizzare i prezzi da un lato, e prendere visione con largo anticipo delle modalità con cui si svolgerà il servizio dall’altro.

Certo, leggere il preventivo dell’elettricista, come di qualsiasi altro professionista che esegue un’attività ad alto tasso tecnico, non è semplice. Occorre sapere come fare. Ne parliamo qui, parlando degli elementi che compongono il preventivo, fornendo qualche coordinata per contestualizzare le cifre, parlando della scelta dell’elettricista in senso lato.

L’importanza del preventivo dell’elettricista

Perché il preventivo dell’elettricista è così importante? A dire il vero, lo è per qualsiasi professionista. O, per meglio dire, per la fase di scelta di qualsiasi professionista.

Il preventivo ha due funzioni. Quella “ufficiale”, che consiste nel consentire al cliente di prendere visione dei costi con largo anticipo, e quindi gestire le sue finanze nel modo più corretto, senza sorprese di sorta. Quella ufficiosa, ma altrettanto utile, che interviene proprio nella fase di scelta e valutazione. Insomma, il preventivo serve anche e soprattutto a scegliere un professionista certo in gamba, ma che chiede il giusto, se non addirittura cifre inferiori alla media.

Ma come si legge il preventivo dell’elettricista? Non basterebbe un manuale per spiegare ogni singola voce che il professionista può apporre in questo fondamentale documento. Dunque, qui ci limitiamo a fare una panoramica degli elementi salienti.

  • L’unità di misura. E’ una componente importante anche se spesso trascurata. In genere, la scelta è tra metro quadro e punto luce. Quest’ultima unità di misura è più precisa e riduce il margine di discrezione dell’elettricista. Dunque, almeno per quanto concerne un certo tipo di servizi, la sua presenza è sinonimo di trasparenza e deontologia.
  • La lista dei servizi. Questo componente si spiega da sé, anche perché si trova in tutti i preventivi, a prescindere dal tipo di professionista che lo redige. Il consiglio è di analizzare con attenzione questa voce, e verificare la capacità di rispondere alle proprie esigenze, così come sono state comunicate all’elettricista, e solo a quelle.
  • La lista dei materiali. Altro aspetto importante, anche perché alcuni professionisti poco trasparenti tendono a gonfiare questa voce. Il consiglio è di verificare in seconda battuta l’aderenza tra le cifre riportate e quelle riportate nei punti vendita.
  • I prezzi. Come fare a capire se un elettricista è più caro o più conveniente della media? Serve un minimo di esperienza. In alternativa, è possibile visionare più preventivi – ovviamente relativi ai medesimi servizi – e operare un confronto.

Perchè scegliere un elettricista prima che si verifichi un guasto

Fatte queste precisazioni sul preventivo dell’elettricista, possiamo affrontare un tema fondamentale: quello della scelta del professionista. Il consiglio è di operare questa scelta in tempi non sospetti, ovvero prima che si verifichi il guasto. Può sembrare strano, ma avere a disposizione il numero di un elettricista salvato in rubrica, pronto per essere chiamato, pone al riparo da alcune dinamiche scomode. Su tutte, la necessità di valutare e scegliere in una condizione di emergenza, ovvero quando il gusto è in atto. Il rischio di scegliere in fretta e male, in questi frangenti, è molto alto.

Anche perché alcuni guasti realmente non permettono perdite di tempo. Con l’impianto elettrico non si scherza, i malfunzionamenti possono risultare pericolosi. Anche i guasti non pericolosi possono comunque rivelarsi così scomodi da richiedere un intervento urgente. Pensiamo a quelli che compromettono la possibilità di utilizzare gli elettrodomestici o che mettono ko il sistema di illuminazione…

Come scegliere un buon elettricista

In linea teorica, si dovrebbero valutare molti preventivi e informarsi, elettricista dopo elettricista e impresa dopo impresa, sulla qualità dei servizi. Un impegno non da poco, e che richiede parecchio tempo. Dunque, perché non rivolgersi direttamente a professionisti di sicura esperienza, che hanno già dimostrato tutta la loro affidabilità?

Per esempio, ai professionisti di Alpa Service, che operano in tutta la Lombardia. Trovate ulteriori informazioni sul sito ufficiale, prontoelettricista.net. Già da queste pagine si evincono le qualità del team di Alpa Service.

Spicca infatti per le tante professionalità a disposizione, che coprono una vastissima gamma di esigenze e situazioni. E’ specializzato, poi, nel pronto intervento, un servizio che quando si tratta di impianto elettrico casalingo è più che mai gradito. Per inciso, il pronto intervento è pronto sul serio, in quanto disponibile 24 ore e 24 e svolto a stretto giro, quasi nell’immediato.