Come creare una webradio o webtv e perché farlo

come-aprire-webradio

Il modo di comunicare è cambiato, le forme tradizionali di Media sono state sostituite da forme digitali più moderne e tra queste c’è la web radio. Con web radio si intende una radio digitale che trasmette sfruttando la rete, diventando così ascoltabile tramite PC, Tablet o smartphone. Questa tipologia di comunicazione si sviluppa in concomitanza dell’utilizzo sempre più frequente di internet che ha dato il via a trasmissioni sia in diretta che podcast sempre più di tendenza. Nata negli anni ’90 negli Stati Uniti è cresciuta diventando un punto di riferimento anche in Italia. Nel nostro Paese tutto parte nel ’98 ma per il vero successo delle Web Radio c’è da aspettare qualche anno più tardi quando internet diventa sempre più diffuso. Vuoi sapere come aprire una webradio o web tv? Segui questa guida.

Differenze tra web radio e radio FM

Mettendo a confronto la “radio tradizionale” e la web radio la prima differenza è chiaramente quella della tipologia di trasmissione; se la prima utilizza la frequenza, la seconda utilizza internet per poter trasmettere. Insomma, la differenza è sostanzialmente legata alla modalità di trasmissione ma non c’è da fare una differenza di qualità di servizio o di possibilità di raggiungere il pubblico.

Quanto costa aprire una web radio?

Una domanda molto frequente è anche quella relativa ai costi. Di base possiamo dire che aprire una web radio non è del tutto gratis; sappiamo che molti collegano internet al concetto di gratuito ma per un prodotto professionale serve certamente un budget. Chiaramente, confrontando il tutto con una radio tradizionale, i costi sono decisamente diversi. Sostanzialmente servono circa 5000 euro per attrezzatura, per pagare la SIAE e ottenere una licenza SCF.

Come avviare le trasmissioni su una webradio

Tra le prime caratteristiche da tenere a mente al momento in cui si desidera avviare l’attività di una webradio c’è la scelta di un hosting. Servono chiaramente delle performance tecniche differenti rispetto a quelle che potremmo utilizzare per un blog su WordPress: ecco perché vogliamo fornirti una valida alternativa. È necessario trovare, a buon prezzo, una soluzione in grado di garantire un consumo di banda ottimale, ecco perché sono sconsigliati gli hosting condivisi che potrebbero non dare le performance richieste. Un ottimo rapporto qualità prezzo è dato da server89.com che offre piani vantaggiosi per webradio e webtv diventando un punto di riferimento con oltre 200 clienti attivi nel settore grazie alla protezione DDOS e all’assistenza inclusa.

Gli strumenti tecnici sono assolutamente essenziali, ecco che tra le opzioni base più utili dopo aver scelto un server c’è l’acquisto di un computer in grado di gestire file audio, registrare e caricare file. Secondo elemento fondamentale per una webradio o una webtv è l’utilizzo di un microfono professionale; fondamentale è che la tua voce si senta al meglio così che le tue clip vocali, i programmi e le interviste vengano diffuse con una qualità sufficiente.

Agganciato a questo accessorio c’è la necessità dell’acquisto di un braccio conosciuto come Boom Scissor Arm, si tratta di un prodotto in grado di sorreggere il tuo microfono sulla scrivania così da rendere più facile il momento dell’intervista. Altrettanto importanti sono le cuffie che servono per pulire i file audio e offrire una corretta equalizzazione, alzando la qualità dei tuoi programmi. Infine, consigliamo la scelta con cura di software specifici per poter fare montaggi e creare podcast scorrevoli, senza ripetizioni o pause morte. Dal punto di vista meno tecnico consigliamo invece di fare un focus su scelta del nome e del tema che si desidera affrontare, così da comprendere il proprio target e muoversi nel modo giusto da subito. Poi scegliere con cura la playlist e creare una squadra con cui dare vita ad un palinsesto completo.